Abbiamo pubblicato una prima analisi dei nuovi MacBook Air e Mac mini, manca ancora all'appello il Led Cinema Display che, da oggi, cambia nome in Apple Thunderbolt Display. A differenza dei primi due, questo non è pronto per la spedizione che avverrà entro 6-8 settimane.

thunderbolt

Come il nome suggerisce, la prima grande differenza rispetto al passato è la presenza della connessione Thunderbolt. Questa permetterà di collegare in cascata fino a 6 dispositivi. Stando alle specifiche il tipo di schermo non cambia e rimane un LCD a matrice attiva TFT con tecnologia IPS (In-Plane Switching) ma, come altre novità, si notano le nuove porte Firewire 800 ed Ethernet che si affiancano alle tre USB 2.0 già presenti. Queste nuove connessioni sono chiaramente possibili proprio grazie alla Thunderbolt ed ai suoi abbondanti 10Gb/s di banda.

nuove connessioni

Altra piccola novità è l'upgrade della fotocamera, ora è presente la FaceTime HD. Il prezzo, invece, rimane fisso a 999€, posizionando il display Apple in una fascia di mercato non troppo affollata visto che i prodotti professionali costano di più e quelli consumer, solitamente, meno. Riguardo le sue caratteristiche si nota grande attenzione alla praticità (incredibile la dotazione di porte) ed il medesimo, riuscito, design con materiali di qualità. Di contro Apple non sembra particolarmente interessata a fare sul serio in questo campo, confermando il display lucido e la mancanza di accortezze destinata alle gestione del colore.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram