Lion Spoiler: la condivisione documenti è più restrittiva

Siamo su Snow Leopard. Apriamo le Preferenze di Sistema al tab Condivisione ed attiviamo "Condivisione documenti". Senza dover fare null'altro gli altri utenti della rete vedranno il nostro Mac e la sua cartella condivisa in sola scrittura. Cliccando però su "Connetti come..." e conoscendo i dati di login dell'amministratore, si può riuscire ad accedere a tutti i volumi collegati al Mac, sia quelli interni che quelli esterni (via USB ad esempio).

connetti come

Ora siamo su Lion. Facciamo la stessa identica procedura: Preferenze di Sistema / Condivisione / Condivisione documenti > attiva. Provando ad accedere da un'altra postazione di rete a questo computer continueremo a vedere la classica cartella condivisa in sola scrittura ma, inserendo i dati di login amministrativi, questa volta non vedremo i volumi ma solo la home dell'utente.

Il nuovo sistema operativo sarà più restrittivo in tal senso e sarà necessario specificare singolarmente le cartelle ed i volumi che si intende condividere anche per l'amministratore di sistema collegato in remoto. Nell'esempio di seguito è stato aggiunto alle cartelle condivise anche il disco esterno dal nome 2TB.

condivisi

Potrà sembrare un po' noioso, per chi fosse abituato al precedente comportamento, andare ad aggiungere singolarmente i volumi da condividere ma, ad onor del vero, l'approccio di Lion è decisamente più corretto, chiaro e sicuro.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram