Nikon D800 vs Canon 5D Mark III, la migliore per i video non è la migliore per le foto

I confronti tra Canon 5D Mark 3 e Nikon D800 impazzano sulla rete e spesso si arriva a conclusioni contrastanti quando si considerano le qualità dell'una e dell'altra secondo le proprie necessità. Tuttavia sembra che l'assegnazione dei TIPA Awards 2012 rappresenti la migliore "fotografia" dele loro differenze, con il premio per migliore DSRL "per esperti" alla Nikon D800 e "per il video" alla 5D mark 3.

A livello di risoluzione e di rapporto segnale/rumore, la nuova Nikon rappresenta il picco più elevato tra le fotocamere Full Frame, arrivando addirittura a superare, secondo DxOMark, la medio formato Pentax 645D.

dxomark-d800

A prescindere dall'importanza che si vuole attribuire ai freddi numeri (nonché ai test di DxOMark), tutte le prove attualmente in circolazione evidenziano la superiorità della Nikon D800 riguardo gamma dinamica, risoluzione ed anche di mantenimento dei dettagli ad alti ISO. È interessante ad esempio questa comparazione in cui si evidenzia come la Canon presenti un rumore notevole, anche a bassi ISO, nelle zone d'ombra. Per chi fa paesaggi ad esempio il recupero delle zone buie in post produzione è frequentissimo e con la D800 i risultati sono incredibilmente migliori (cliccate sull'immagine di seguito per ingrandirla e vedere bene la differenza).

confronto-iso

E nel video? Seppure la D800 abbia un'importante caratteristica in più per gli aspiranti dslr-film-maker (uscita video non compressa), la 5D Mark 3 sembra comportarsi decisamente meglio nelle prove sul campo, oltre ad avere una gamma ISO più estesa e maggiori formati di registrazione. Il test segnalato oggi da PetaPixel, e che potete vedere di seguito, evidenzia a mio avviso una netta superiorità della Canon.

In sostanza sembra che il TIPA abbia assegnato i suoi due premi con giusta misura.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram