Apple acquista matcha.tv: possibili implementazioni per Apple TV in cantiere

L'estate prosegue a suon di acquisizioni e la prossima portata nel menu Apple si chiama matcha.tv. La piccola startup è pressocché sconosciuta in Italia, perché la sua attività è correlata a quella di servizi di streaming video non disponibili nel nostro paese, come Netflix, Hulu ed Amazon Prime (oltre che iTunes).

matcha.tv

Nata da poco ha subito conquistato con la sua app per iOS, in particolare iPad, che consentiva di gestire in un unico ampio catalogo tutto lo streaming dei servizi sopra elencati, rendendone semplice la fruizione ed aggiungendo funzionalità utili come le notifiche o i consigli per film o show televisivi basati sulle preferenze dell'utente.

L'app è sparita da un giorno all'altro in maggio e il CEO dell'azienda aveva semplicemente avvisato che sarebbero andati in una diversa direzione. Oggi VentureBeat svela le carte in tavola e rende nota l'acquisizione da parte di Apple per una cifra stimata tra 1 ed 1,5 milioni di dollari. Viene facile immaginare una integrazione di questi servizi nella Apple TV ma spesso le acquisizioni riguardano prima di tutto le menti dietro i progetti, persone brillanti e con le giuste esperienze per sviluppare idee analoghe. Ad ogni modo Apple appare chiaramente intenzionata a sviluppare meglio la propria presenza in ambito video, che sia tramite iTunes, Apple TV oppure anche per la tanto vociferata iTV (prodotto o servizio che sia).

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram