La spettacolare fotocamera di iPhone 6 e 6 Plus confrontata con il 5s

Se c'è una cosa che mi piace di Apple è che non bada tanto ai numeri, ma piuttosto si concentra sulla qualità. Prendete la fotocamera dei nuovi iPhone 6, sulla carta è identica a quella del 5s: stessa dimensione del sensore, stessa quantità di pixel, stessa apertura dell'obiettivo. Con l'ottica del mondo Android si dovrebbe gridare allo scandalo: ma come, solo 8 megapixel? Lo smartphone del mio amico ne ha 20 fantastilioni! Oddio non ci sono i 4K per i video, come fa a chiamarsi top di gamma? Abbandoniamo tutte queste cose per un attimo e concentriamoci sui risultati: come sono le foto dell'iPhone 6? Il fotografo Austin Mann, in collaborazione con The Verge, ha fatto un tour di 5 giorni in Islanda, con al seguito iPhone 5s, 6 e 6 Plus. Ha così fatto una serie di confronti molto precisi tra vecchio e nuovo con dei risultati sorprendenti. Intanto eccovi una strepitosa immagine scattata con il 6 Plus:

static.squarespace

Bella vero? Ma quanto è diversa questa fotocamera che ha sempre 8 megapixel da quella del 5s? Ebbene guardate quest'altra immagine che ha scattato con entrambi gli smartphone:

static.squarespace-1

Ed eccovi un dettaglio a confronto tra vecchio e nuovo:

dettaglio-foto

Non serve un fotografo esperto per rendersi conto che il salto generazionale è semplicemente incredibile. Nitidezza e gamma dinamica sono letteralmente su un altro livello nell'iPhone 6 Plus. E lo ripetiamo ancora una volta: stessi megapixel, stessa dimensione del sensore, stessa apertura dell'obiettivo. Il lavoro fatto su questa fotocamera è in perfetto stile Apple e per rendersene conto bisogna dimenticarsi dei numeri e guardare ai risultati. Ricordiamo che il 6 Plus ha in più solo la stabilizzazione ottica, per il resto la fotocamera del 6 è (anche se per sicurezza diciamo dovrebbe) essere identica. Prima di salutarvi ed aspettare i vostri commenti, vi lasciamo ammirare un'altra immagine di Mann e vi invitiamo a guardare tutto il suo articolo su questa pagina, dove ci sono time-lapse e slow-motion catturati con il 6 Plus e c'è anche un interessante test del nuovo autofocus per rilevamento di fase, che straccia letteralmente quello del 5s nei video.

static.squarespace-4

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram