Apple lancia il programma di licenza ufficiale per i cinturini di Apple Watch

Dal lancio di Apple Watch, molti produttori di accessori si sono messi subito all'opera per realizzare cinturini personalizzati o, ancora, adattatori per i cinturini classici. Il problema, sino ad ora, era rappresentato dal diritto di privativa vantato da Apple sul meccanismo di aggancio dei loop di terze parti: non più di qualche giorno fa, infatti, le era stato concesso il brevetto sia in USA che in Europa. Atteso che a Cupertino hanno intuito il grande potenziale del mercato di accessori ufficialmente certificati (visti anche i numeri generati dall'indotto del programma MFi), da oggi sono stati resi disponibili i disegni industriali con le specifiche tecniche per la realizzazione di nuovi loop compatibili con il sistema di aggancio proprio di Apple Watch. Apple, inoltre, promette che i "lug", ossia la parte a slitta da inserire nel cinturino, sarà disponibile a breve tramite il programma Made for Apple Watch per chiunque ne farà richiesta.

screenshot-2015-05-04-18-05-59

Come, però, riporta anche 9to5Mac, il canale YouTube Unbox Therapy (già agli onori della cronaca per aver fatto da amplificatore al bendgate), ha scoperto che con un banalissimo cacciavite per le viti di tipo torx, come quelle utilizzate già da Apple nella parte inferiore di iPhone, è possibile levare il cinturino di pelle dai lug per poterli utilizzare con altri loop. Ora resta solo da vedere quanti produttori aderiranno al programma Made for Apple Watch e quale sarà l'importo delle royalties richieste da Cupertino.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.