Tamron punta al top con la linea SP: presentati 35 e 45 f/1,8 Di VC USD

Gli obiettivi di terze parti sono solitamente visti come alternative a basso costo, ma spesso offrono un invidiabile rapporto qualità/prezzo. Molti preferiscono avere corpo e lente dello stesso brand, pensando che si ottengano sempre risultati migliori, ma non è necessariamente vero. Il recente corso di Sigma, ad esempio, ha dimostrato che anche i produttori di terze parti possono realizzare obiettivi eccellenti e che, al contempo, consentono di risparmiare. Anche Tamron ha una storia di ottimi successi, tra cui va menzionato il celebre 90mm f/2,8 macro, ed oggi annuncia una rinnovata serie premium contraddistinta dalla sigla SP. I nuovi obiettivi di questa famiglia presentano un design rinnovato ed una maggiore attenzione alla qualità costruttiva ed ottica. I primi due elementi saranno disponibili dal prossimo 29 settembre e sono un 35mm ed un 45mm per reflex Full Frame, entrambi luminosi e stabilizzati.

Tamron SP35 Di VC USD

 

Il Tamron SP35 f/1,8 Di VC USD (codice F012) è un grandangolo tradizionale, con uno schema ottico di 10 elementi in 9 gruppi con 2 lenti asferiche, 1 LD + fluorine, eBAND e trattamento BBAR. Ha un'ottima distanza minima di messa a fuoco, di soli 20cm, ed il motore ultrasonico per un AF silenzioso e veloce. Il diaframma conta 9 lamelle circolari per un bokeh perfetto ed uno sfocato morbido e pastoso, mentre l'apertura varia da f/1,8 a f/16. Pesa circa 450gr ed è tropicalizzato per resistere a polvere e spruzzi d'acqua. Il design è più semplice ed elegante rispetto i vecchi Tamron e possiede un'ampia ghiera per la MAF ed una scala delle distanze. Interessante la presenza della stabilizzazione ottica VC, che sarà utile per scatti con lunghe esposizioni o per chi realizza video. Purtroppo non ci sono dettagli circa il prezzo ma sarà disponibile con innesto Canon e Nikon dal 29 settembre e più avanti anche per Sony.

Tamron SP45 Di VC USDIl Tamron SP45 f/1,8 Di VC USD (modello F013) è un "quasi" normale, con un angolo di campo che su Full Frame corrisponde a 51° (34° su APS-C). Condivide la maggior parte delle specifiche con il fratello da 35mm, come il nuovo design, la migliorata qualità costruttiva, la tropicalizzazione, il diaframma a 9 lamelle circolari, il trattamento alla fluorite, il motore ultrasonico e la stabilizzazione ottica. La minima distanza di messa a fuoco sale a 29cm, ma è sempre piuttosto ridotta per la focale, e il peso è di 540gr. Anche questo sarà disponibile dal 29 settembre per Canon e Nikon, mentre la variante con innesto per reflex Sony arriverà più avanti. Entrambi sono dotati di paraluce e montano filtri da 67mm.

Siamo veramente ansiosi di conoscere i prezzi, in particolare del 45mm che è una prima assoluta sul mercato per focale e luminosità e dispone dell'interessante stabilizzazione VC. Dopo Sigma, anche Tamron sembra volersi ritagliare una posizione di rilievo nel

 

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram