iTunes Radio diventa parte di Apple Music: eliminato l'ascolto libero con iAd

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Marco Marinello, Maurizio Chiarotto.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Apple-Music-Radio

Personalmente non ho rinnovato l'abbonamento ad Apple Music dopo il periodo di prova. Il servizio è sicuramente interessante, ma trovo Spotify più efficiente a pratico, anche se forse è solo questione di abitudine. iTunes Radio, avviato nel 2013 ma mai arrivato in Italia, è nato come servizio separato e in USA e Australia era possibile ascoltarlo liberamente con pubblicità. In una recente email che Apple sta inviando ad alcuni clienti (via 9to5mac) e confermata da questa pagina sul proprio sito, viene chiarito che questa possibilità verrà interrotta il prossimo 30 giugno e anche in quei paesi, come già avviene da noi, sarà necessario un abbonamento Apple Music attivo per ascoltare iTunes Radio. Rimane invece completamente libera Beats 1. Il cambiamento non sembra riguardare tanto il servizio di streaming, anche se potrebbe sembrare una mossa per impolpare l'offerta a pagamento, ma piuttosto la conseguenza di un rassetto relativo network iAd.

 

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram