Spotify presenterà la sua nuova app il 24 aprile (e assume da Apple)

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Alessandro Nichelini, Alberto Fabio Callea.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Il prossimo 24 aprile Spotify presenterà la sua nuova app. La notizia arriva da The Verge, testata invitata all'evento speciale organizzato dalla società, al quale si alterneranno sul palco il responsabile R&D Gustav Söderström, il vice presidente dello sviluppo del prodotto Babar Zafar e il responsabile dei servizi per i creativi Troy Carter. Tali presenze fanno presagire non solo il roll-out dei comandi vocali per tutti gli utenti, oltre a controlli avanzati sui singoli brani anche per i sottoscrittori del piano free, ma anche la presentazione del più che rumoreggiato smart speaker che, nelle intenzioni aziendali, dovrebbe porsi in diretta competizione con HomePod per la qualità audio, visto che le funzioni legate all'AI dovrebbero essere molto limitate.

Le novità non finiscono qui: Spotify ha assunto anche Carl Chery, a capo della programmazione hip hop di Apple Music, che ha assicurato alla piattaforma per cui lavorava esclusive come gli album di Chance the Rapper ed ha aiutato a far scoprire artisti attualmente sull'onda della ribalta come Cardi B, Post Malone e Khalid. Chery si era aggiunto al team di Cupertino subito dopo l'acquisizione di Beats Music, avvenuta nel 2014, e da allora ha sviluppato le playlist A-list: Tipo Hop e A-List: R&B, cosa che continuerà a fare anche in Spotify, curando quella RapCaviar che è rimasta senza coordinatore il mese scorso.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.