Guaio da record per Twitter: esposte le password di 330 milioni di utenti

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Salvatore Usai, Gabriele Bursi.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Alla vigilia dell'inizio dell'efficacia del GDPR, il Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali, Twitter annuncia con un post sul suo blog che le password di 330 milioni di utenti potrebbero essere state esposte pubblicamente. Il social network ha scoperto una falla nel proprio codice che per un certo periodo di tempo non ha criptato le password degli utenti, registrandole in chiaro nei suoi log.

Il bug è stato prontamente corretto e, molto probabilmente, nessun malintenzionato è riuscito ad avere accesso alle credenziali di accesso degli utenti, ma comunque è consigliabile cambiare la password del proprio account e, qualora la si usasse anche per altri servizi (se lo fate vi levo il saluto!) anche per questi altri. Il mio suggerimento è sempre quello di usare password manager come 1Password, di modo da avere parole di accesso sempre diverse per ogni sito web e dormire sonni più tranquilli.

Elio Franco

Editor - Sono un avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie, codice dell'amministrazione digitale, privacy e sicurezza informatica. Mi piace esplorare i nuovi rami del diritto che nascono in seguito all'evoluzione tecnologica. Patito di videogiochi, ne ho una pila ancora da finire per mancanza di tempo.